IFTAR condiviso

AMECE organizza iniziative in corrispondenza di feste nazionali e religiose.

L’ IFTAR condiviso, che si è tenuto sabato 25 maggio presso il Cecchi Point di via Cecchi 17 e sabato 31 Maggio presso Casa nel Parco, in occasione della giornata di commemorazione dell’unione africana, ha visto la presenza attiva delle famiglie dell’Associazione Amece che hanno accolto i minori non accompagnati, i minori provenienti da famiglie in svantaggio socio-culturale, i docenti e gli educatori delle comunità e le famiglie degli studenti. È stato offerto cibo a volontà, come è auspicato durante la ricorrenza del RAMADAN, arricchendo le tavolate con i diversi piatti tradizionali delle diverse nazionalità presenti per l’occasione. L’affluenza è stata numerosissima e i partecipanti hanno dovuto stringersi nei piccoli tavoli, dando, però, l’opportunità di un bellissimo momento di vera condivisione, come vuole la tradizione, circondati dalle risate di tutti e dai giochi dei bambini che correvano senza sosta in mezzo ai tavoli rallegrando ancor di più la serata.

Festival panafricano

Il Festival Panafricano di Torino nasce nel 2014 da un gruppo di persone di origine africana nell’intento di promuovere le Culture africane, la solidarietà e l’azione comune di tutti i paesi africani presenti in Piemonte. L’appuntamento per il 2019 è si è svolto a settembre, slittando la tradizionale data del 25 maggio, giornata di rimembranza della nascita dell’Organizzazione dell’Unità Africana.

Il gruppo promotore, attraverso le sue attività, vuole dare sostegno alle seconde generazioni, affinché siano consapevoli della cultura di appartenenza e motivati a valorizzarla in tutte le sue forme facendosi soprattutto promotori di buone prassi.

Il gruppo panafricano si propone di raggiungere tali risultati: favorire l’integrazione sociale, valorizzare le competenze individuali e collettive e rafforzare il senso di appartenenza, costruire un modello di integrazione culturale sostenibile nel tempo, avvicinare le nuove generazioni alla cultura di appartenenza e sensibilizzare i cittadini, la società civile sulla pluralità e unità delle culture africane.

A tal fine sono state programmate diverse attività, tra cui la proiezione di un film documentario, un campionato di calcio, conferenze, un concorso scolastico fotografico e altre varie opportunità d’incontro come una sfilata di moda creata da artigiani africani, degustazioni gastronomiche e concerti.

ll Festival si è rivelato una giornata ricca di attività e divertimento per tutte le fasce d’età.

Amece e la cooperazione

La cooperazione tra Italia e Marocco ha conosciuto negli ultimi anni un incremento di importanza anche grazie alla disponibilità di finanziamenti europei. In particolare, ci si orienta sempre di più verso un modello di cooperazione internazionale decentrata intesa come partenariato tra istituzioni locali quali regioni e province. In questo modo è molto più facile trovare dei partner complementari che possano realmente cooperare in forza di similitudini o esperienze comuni. Inoltre, il rapporto diventa molto più diretto e umano evitando così inutili sprechi burocratici.

AMECE realizza progetti mirati a favorire lo sviluppo sociale nel sud del mondo, cooperando con enti ed organismi in Italia ed all’estero. Sostiene la realizzazione di progetti sull’immigrazione e l’emigrazione , progetti di formazione di operatori sociali. Promuove l’interscambio di esperienze sia all’interno dei paesi in cui opera che tra nord e sud del mondo.

Continua a leggere

Progetti con MLAL

AMECE ha collaborato con l’ONG MLAL alla realizzazione del progetto Mai più clandestino! nell’ambito del quale sono realizzati reportages dal mese di Luglio 2008 nella città di Torino e in Marocco. Si tratta di reportages pensati per sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica sul tema della migrazione e diffusi prevalentemente in Marocco presso un pubblico giovanile nelle mediateche.

Continua a leggere

Progetti con ONG RETE

Amece collabora dal 2004 con l’ONG RETE alla realizzazione di un progetto, tuttora in corso, di qualificazione professionale giovanile e miglioramento socio economico nel settore della ceramica tradizionale nel villaggio di Tamesloh, nella regione di Marrakech. 

Per informazioni, consultate il seguente link:

http://www.reteong.org/marocco.html

Per il progetto Tamesloh consultate:

http://www.tamesloht.org/

Progetti con MAIS

AMECE collabora con l’ONG torinese MAIS alla realizzazione di laboratori interculturali di formazione di docenti delle scuole elementari e di scuola secondaria del primo ciclo, con un’occhio di riguardo verso la cultura araba ed il sistema scolastico dei paesi del Maghreb. Realizza a partire dal 2008 Laboratori con un ciclo di 5 incontri ciascuno, all’interno del progetto Cambio, nelle scuole materne, elementari e secondarie del primo ciclo del Comune di Rivoli sul tema della promozione degli stili di vita sostenibili e dell’uso consapevole delle risorse naturali (acqua, terra ed energia) sviluppando il concetto di tempo. 

 

Continua a leggere

Progetti con PNUD

AMECE collabora da Settembre 2008 con il PNUD (Programme des Nations Unies pour le Développement) in un progetto di formazione degli operatori dell’associazionismo locale volto a orientare e sensibilizzare su alcune tematiche:
– valori del volontariato ed educazione alla cittadinanza
– l’immigrazione e le politiche migratorie con riferimento alle normative locali
– minori non accompagnati e seconde generazioni
– pari opportunità
– l’associazionismo in Italia: modelli ed esempi