Sociale

 Amece viene incontro alle famiglie perché considera la famiglia il nucleo essenziale dove il bambino cresce ed apprende gli strumenti essenziali che gli saranno utili per la crescita e integrazione sociale. Per attenuare le tensioni provocate anche dalla distanza culturale nonché quella generazionale che si crea tra i genitori ed i figli Amece ha attivato uno Sportello d’ascolto familiare e di orientamento ed accompagnamento alla conoscenza e fruizione delle risorse territoriali  In collaborazione con il “Coordinamento al Lavoro” della Circ. 7.  Continua a leggere

Servizio di mediazione

  Il Servizio di Mediazione Culturale di AMECE è rivolto a immigrati extracomunitari e prevede il coinvolgimento di mediatori culturali appartenenti a diverse nazionalità e opportunamente formati, in grado di intervenire sia a livello linguistico che culturale. Il  servizio  sostiene ed orienta le persone  immigrate verso una miglior conoscenza della cultura del lavoro locale, della formazione professionale per favorire la loro integrazione nel tessuto socio lavorativo.

Continua a leggere

Una Associazione di promozione sociale A.M.E.C.E.

E’ presente ormai sul territorio di Torino dal 2000 con diverse iniziative di carattere socio-educativo interculturale e ha avviato una serie di collaborazioni con vari enti ed associazioni alcune delle quali finalizzate ad interventi di sostegno alle famiglie ed all’integrazione e socializzazione di minori “a rischio” e non, attraverso attività di: doposcuola, animazione, formazione, orientamento, sportive, culturali ed artistiche; ha inoltre attivato al suo interno uno “Sportello extra-informativo” per famiglie emigrate comprendente un servizio di  mediazione, di conoscenza e di accompagnamento alle risorse territoriali, l’inserimento-orientamento nel tessuto sociale cittadino, scolastico e lavorativo. Continua a leggere

Educazione

  L’Associazione Amece ha attivato iniziative di carattere socio-educativo, culturale ed interculturale finalizzate al sostegno delle famiglie e all’integrazione dei giovani e degli immigrati, attraverso attività di doposcuola e sostegno scolastico con particolare riferimento ai ragazzi in condizioni di disagio. In collaborazione con i “Servizi Sociali” comunali e le scuole del territorio, animazione, gestione di centri estivi e colonie, didattica dell’italiano L2 e insegnamento della lingua araba per mantenere la cultura d’origine. Continua a leggere

Sociale

Amece viene incontro alle famiglie perché considera la famiglia il nucleo essenziale dove il bambino cresce ed apprende gli strumenti essenziali che gli saranno utili per la crescita e integrazione sociale. Continua a leggere

Educazione

L’Associazione Amece ha attivato iniziative di carattere socio-educativo, culturale ed interculturale finalizzate al sostegno delle famiglie e all’integrazione dei giovani e degli immigrati, attraverso attività di doposcuola e sostegno scolastico con particolare riferimento ai ragazzi in condizioni di disagio. In collaborazione con i “Servizi Sociali” comunali e le scuole del territorio, animazione, gestione di centri estivi e colonie, didattica dell’italiano L2 e insegnamento della lingua araba per mantenere la cultura d’origine.
In collaborazione con le scuole materne, elementari e medie una serie di attività finalizzate ad accompagnare i minori lungo tutto il loro periodo formativo, a contrastare la dispersione scolastica e ad integrare gli studenti in difficoltà e gli stranieri, rivolgendoci nel contempo anche ai loro genitori, e a mettere in luce e superare comportamenti a rischio e abbandono scolastico.
L’esperienza di lavoro di Amece sul territorio della Circoscrizione VII a Torino, attraverso i progetti Accompagnamento solidale e Crescere nell’incertezza, ha permesso agli educatori di cogliere i bisogni dei giovani e di rispondere alle esigenze di ragazzi, bambini e famiglie attraverso la loro partecipazione attiva alle attività proposte.
Proprio la compartecipazione di diverse realtà –- scuola, educatori, insegnanti, genitori – al processo educativo dei ragazzi e al loro inserimento nella società quali elementi attivi e costruttivi vuole essere lo scopo e la peculiarità di questo progetto.

 

Chi siamo

L’Associazione di promozione sociale A.M.E.C.E. (Association Maison d’enfant pour la culture et l’education) è presente ormai sul territorio di Torino dal 2000 con diverse iniziative di carattere socio-educativo interculturale e ha avviato una serie di collaborazioni con vari enti ed associazioni alcune delle quali finalizzate ad interventi di sostegno alle famiglie ed all’integrazione e socializzazione di minori “a rischio” e non, attraverso attività di: doposcuola, animazione, formazione, orientamento, sportive, culturali ed artistiche; ha inoltre attivato al suo interno uno “Sportello extra-informativo” per famiglie emigrate comprendente un servizio di  mediazione, di conoscenza e di accompagnamento alle risorse territoriali, l’inserimento-orientamento nel tessuto sociale cittadino, scolastico e lavorativo.

Come Associazione costituita da membri di diverse nazionalità e di comprovata professionalità nel settore socio-educativo, investe le risorse di cui dispone nella prospettiva di un sistema educativo integrato con la speranza di dare un contributo alla costruzione di una “Casa comune”, al passo con quella europea che si sta consolidando, dove le differenti culture presenti nel territorio siano chiamate ad esprimere le proprie peculiarità e a far emergere le complementarietà, ma anche i differenti codici culturali con i quali confrontarsi.

L’esperienza di lavoro svolto sul territorio della Circoscrizione 7 attraverso la realizzazione dei progetti di “Accompagnamento Solidale” finanziata con un contributo della Legge 285/97 e “Crescere nell’incertezza” (Divisione Servizi Socio-Assistenziali Comune di Torino), Piano Territoriale delle Circoscrizioni 7 e 1, ha permesso agli educatori e agli animatori coinvolti di cogliere e verificare i bisogni dei minori e dei giovani che vivono e frequentano i centri educativi presenti sul territorio.

Rispondere alle esigenze dei ragazzi, dei bambini, delle famiglie e delle molteplici realtà presenti ha significato offrire una serie di opportunità che hanno favorito la  partecipazione attiva alle proposte di attività alternative di organizzazione del tempo libero. In tal modo le varie attività di socializzazione e di gestione di alcuni spazi sul  territorio sono stati vissuti in una dimensione di tutela e crescita della persona.

AMECE è presente nel quartiere di “Porta Palazzo”, nella circoscrizione 6 e 2, dove porta avanti i suoi progetti di animazione educativo-interculturale e sportiva rivolta a giovani e minori dispersi sul territorio, non accompagnati e accompagnati, appartenenti a nuclei familiari economicamente svantaggiati, specie quelli emigrati.

L’Associazione ha organizzato o ha contribuito all’organizzazione di svariate manifestazioni socioculturali, educative e sportive che hanno caratterizzato il nostro territorio.

Amece e la cooperazione

La cooperazione tra Italia e Marocco ha conosciuto negli ultimi anni un incremento di importanza anche grazie alla disponibilità di finanziamenti europei. In particolare, ci si orienta sempre di più verso un modello di cooperazione internazionale decentrata intesa come partenariato tra istituzioni locali quali regioni e province. In questo modo è molto più facile trovare dei partner complementari che possano realmente cooperare in forza di similitudini o esperienze comuni. Inoltre, il rapporto diventa molto più diretto e umano evitando così inutili sprechi burocratici.

AMECE realizza progetti mirati a favorire lo sviluppo sociale nel sud del mondo, cooperando con enti ed organismi in Italia ed all’estero. Sostiene la realizzazione di progetti sull’immigrazione e l’emigrazione , progetti di formazione di operatori sociali. Promuove l’interscambio di esperienze sia all’interno dei paesi in cui opera che tra nord e sud del mondo.

Continua a leggere

Progetti con MLAL

AMECE ha collaborato con l’ONG MLAL alla realizzazione del progetto Mai più clandestino! nell’ambito del quale sono realizzati reportages dal mese di Luglio 2008 nella città di Torino e in Marocco. Si tratta di reportages pensati per sensibilizzare i giovani e l’opinione pubblica sul tema della migrazione e diffusi prevalentemente in Marocco presso un pubblico giovanile nelle mediateche.

Continua a leggere

Progetti con ONG RETE

Amece collabora dal 2004 con l’ONG RETE alla realizzazione di un progetto, tuttora in corso, di qualificazione professionale giovanile e miglioramento socio economico nel settore della ceramica tradizionale nel villaggio di Tamesloh, nella regione di Marrakech. 

Per informazioni, consultate il seguente link:

http://www.reteong.org/marocco.html

Per il progetto Tamesloh consultate:

http://www.tamesloht.org/